Monthly Archives: agosto 2005

Io c’ero alla Tend 2005

La 25esima Tendopoli vista da chi ha fatto la 25esima Tendopoli                                                                         Il mio è un semplice e grande grazie a tutti. In primis a Padre Francesco che mi ha dato la possibilità di vivere un’esperienza così grande in un momento così importante per noi tutti… e poi come non ringraziare tutti i componenti del coro che sono stati favolosi, instancabili, sempre gioiosi anche nei momenti di maggior stanchezza e molto pazienti nel sopportare me… e in fine non posso non ringraziare Dio che si è menifestato nella vostra bellezza e verità del Cuore. Un immenso abbraccio a tutti voi con l’augurio di rivederci molto presto. Dio è grande!il vostro amico, Egidio […]

Rassegna Stampa (5)

Rassegna stampa del 27 Agosto 2005 IL CENTRO Doveva essere il momento più atteso della 25° Tendopoli di San Gabriele, ma alla fine la visita di Renato Zero, atteso ieri mattina dai circa mille ragazzi radunati al santuario, è saltata. Tuttavia nonostante l’assenza, dovuta anche a motivi di sicurezza vista la diffusione anticipata della notizia del suo arrivo a San Gabriele, Renato Zero ha voluto lo stesso partecipare alla manifestazione, inviando una lettera e parlando ai ragazzi per telefono. […]

Lettera di Renato ZERO

Lettera di Renato Zero alla Tendopoli Vorrei fermarmi negli occhi di chi non vede per cercare le ragioni di tanta ostinata cecità, ma è pur vero che per vedere non bastano gli occhi…occorre la presenza e la complicità del cuore. Come per essere giovani, certi segni distintivi e caratteristici, spesso non bastano a fornirci un alibi credibile che giustifichi certe inspiegabili assenze verso l’impegno sociale e personale. Quando l’obiettivo primario e finale è inequivocabilmente: crescere persino perdersi è utile. Frequentare quelle brutte compagnie, provare il disagio di convivere con una solitudine ruffiana e bugiarda. Perché al di là della cagionevolezza o predisposizione, di un destino truccato e perverso, esiste un porto sicuro e inattaccabile: la coscienza. […]

Intervista ai protagonisti (6)

Intervista a Denis Cruz, passionista portoricano Versione italiana D. Ciao, raccontaci qualcosa circa questa esperienza che stai vivendo in Tendopoli…. R. Ciao, si, questa è la prima volta che sono qui….finora ne ho sempre sentito parlare e mi ha sorpreso, l’impressione che ho avuto è stata molto più grande di ciò che immaginavo…nella semplicità e la profondità di una spiritualità equilibrata, molto appropriata per i giovani…veramente sono molto contento che per 25 anni la gioventù passionista abbia portato avanti questa esperienza…   […]

Intervista ai protagonisti (5)

Testimonianza di Alessandro Moscetta della Comunità di S. Egidio D. Riguardo il discorso su Islam e Cattolicesimo, secondo te, andando avanti con questo clima che si sta creando, non c’è il rischio che ci potremmo ritrovare davanti ad una nuova “guerra di religione”, dopo secoli che sembravano passate queste manifestazioni estremistiche? R. Io personalmente credo di no. C’è una lotta da compiere contro questa che è la volontà di tanti, e non sono solo i musulmani, come tanti credono, ma c’è una volontà di interessi, che noi sappiamo… e non mi va di spiegare, sulla guerra… credo che sia facile fare della religione un motivo per una guerra, e io credo però che noi abbiamo tanti esempi, lo stesso Giovanni Paolo II tante volte ha detto “mai più la guerra, in nome di Dio”, e anche lo stesso Benedetto XVI l’ha ripetuto a Colonia, credo che ci sia un impegno di tutti, credenti e non credenti, di lottare per una strada di pace, di dialogo, e poi è anche la strada di non far terminare tutto in una guerra di religione, però è facile trovare lo scontro, è molto più facile trovare ciò che ci divide da ciò che ci unisce, invece noi dobbiamo portare quest’altro messaggio, che è quello che dicevamo, cercare l’unità e non la divisione, che è anche la via più bella… perché quando c’è la pace c’è l’unione, gli uomini sono più felici   […]

Comunicato Stampa 6

Isola del Gran Sasso. Terzo giorno della 25° Tendopoli di San Gabriele (23-27 agosto). Ieri sera grande successo dei Gen Rosso (movimento dei Focolari), in concerto per la pace. Molto intensa l’odierna relazione del vescovo di Palestrina, Domenico Sigalini, vice assistente nazionale di Azione Cattolica. Stasera (ore 21), Tend Fest con con DJ Giacomo ed il concorso per cantautori Follband dell’Associazione italiana Amici di Raul Follerau. Domani (ore 9.30) relazione di don Dino Liberatore. Nel pomeriggio, deserto e festa della Riconciliazione. Alla sera, Via Crucis notturna nel piazzale. Foto, notizie, interviste e comunicati stampa sul sito internet www.tendopoli.it. […]

Intervista ai protagonisti (4)

Intervista a S.E. Mons. Domenico Sigalini D. Nella sua relazione ha parlato di esubero, disoccupazione… secondo lei si può parlare anche in campo spirituale di “esubero”? R. Sto pensando, è una domanda che mi prende direttamente… potrebbe esserci una vita da scarto spirituale, potrebbe anche esserci, perché per esempio, là dove si immagina che uno che si impegna per quanto riguarda lo Spirito, non abbia assolutamente cittadinanza dentro la vita concreta, allora la sua esperienza è vista come inutile, come… non fruibile, però direi che il problema è un po’ diverso, perché lo Spirito non ha limiti, no? Lo Spirito è possibile che abbia a invadere altri spazi nuovi, non puoi dire qui non c’è posto, non c’è niente per te, perché tu lo puoi scavare lo stesso, ecco, mi rende un po’ incerto pensare che ci sia un esubero dello Spirito… tanti uomini si comportano come se lo Spirito fosse qualcosa da buttare, questo si, è possibile […]

Intervista ai protagonisti (2)

Intervistato Luigi amiconi: direttore di Tempi D. Secondo lei, dove può un giovane trovare il coraggio di rimanere sé stesso senza essere ingoiato dalla società, da tutto quello che ha intorno? Ovviamente parliamo di un giovane che abbia ideali come i nostriR. Allora, innanzitutto cercando degli altri giovani, delle persone che sentano la stessa urgenza di ricerca, diciamo… di ideali, eccetera… come compagnia e come guida, perché si ha bisogno, in questa ricerca, di persone che l’abbiano passata prima e ci aiutino, no? Quindi la ricerca di maestri. Come facciamo a sapere se sono buoni o cattivi? Con l’esperienza, se sperimentalmente ti fanno essere più te stesso, ti fanno stare bene D. Però al giorno d’oggi è difficile riconoscere la presenza di un qualcuno al di sopra di noi che ci ha creato… secondo lei a cosa è dovuta questa mancanza di riconoscenza, di riconoscimento appunto di qualcosa di più grande?R. Deriva da una mentalità libresca, televisiva, chiacchierona, che al contrario della cultura vera non ci aiuta ad entrare nella nostra esperienza, nella nostra umanità, ma ci aiuta a ripetere le chiacchiere, parole sentite dire in giro, pronunciate da questo e quello… mentre la questione di Dio, come dicevo prima… se uno riflette su sé stesso, si osserva nella vita normale capisce che è un problema di tutti. […]

Rassegna Stampa (2)

La rassegna stampa di MERCOLEDI’ 24 AGOSTO 2005 RASSEGNA STAMPA 24 AGOSTO IL CENTRO È un compleanno speciale quello vissuto in questi giorni dalla Tendopoli che, arrivata alla 25° edizione, ha accolto ieri al santuario di San Gabriele circa duemila partecipanti. In serata è arrivata anche la “Fiaccola della Speranza” da Morrovalle. Sulla scia della Giornata mondiale della Gioventù, conclusasi a Colonia il 18, alla quale hanno partecipato diversi tendopolisti, i ragazzi sono stati accolti in serata dall’arcivescovo di Teramo Vincenzo D’Addario. […]

Intervista ai protagonisti (1)

Intervistati i primi protagonisti della Tendopoli: il vescovo di Teramo e il P. Provinciale dei Passionisti VESCOVO DI TERAMO S.E. Vincenzo D’Addario D. Che cosa può rappresentare un movimento come la Tendopoli all’interno della Diocesi?R. Può rappresentare un cammino di fede personale, comunitario, con tutti i partecipanti, che permette poi di diventare testimoni credibili di Cristo D. In un mondo come quello di oggi pieno di messaggi, di stimoli, un giovane come può sentire la voce della sua coscienza ed eventualmente rispondere alla domanda “Sono forse io?”R. Nella preghiera, preghiera intesa non come formula da ripetere ma come ascolto di Dio. Nel momento in cui ci apriamo a Dio e diventa il centro della nostra vita allora sappiamo valutare le scelte opportune della nostra vita quotidiana e incontrare il Signore veramente   […]