Monthly Archives: dicembre 2003

III Domenica di Avvento

La domenica della gioia… Continua la nostra riflessione sull’Avvento partendo dal vangelo della domenica… ricordate sempre di gioire nell’attesa di Cristo che viene! gioire Dal vangelo di luca      (Lc 3, 15-18) 15Poiché il popolo era in attesa e tutti si domandavano in cuor loro, riguardo a Giovanni, se non fosse lui il Cristo, 16Giovanni rispose a tutti dicendo: «Io vi battezzo con acqua; ma viene uno che è più forte di me, al quale io non son degno di sciogliere neppure il legaccio dei sandali: Costui vi battezzerà in Spirito Santo e fuoco. 17Egli ha in mano il ventilabro per ripulire la sua aia e per raccogliere il frumento nel granaio; ma la pula, la brucerà con fuoco inestinguibile». 18Con molte altre esortazioni annunziava al popolo la buona novella. […]

Santo Natale 2003

Gli auguri di p.Francesco. A tutti coloro che con noi aspettano, nel silenzio della notte, di dilatare la tenda intorno a Colui che la pone nel tempo, gli auguri più sinceri perché la tenda del nostro cuore diventi Tempio di [...]

Il Signore è qui e ti cerca

“Il Signore è qui e ti cerca, sta bussando alla tua porta. Apri il tuo cuore!” E’ ciò che ho sentito più profondamente durante questi due giorni trascorsi nella pace e nel silenzio sul monte Argentario. “Il Signore è qui e ti cerca, sta bussando alla tua porta. Apri il tuo cuore!” E’ ciò che ho sentito più profondamente durante questi due giorni trascorsi nella pace e nel silenzio sul monte Argentario. […]

Carissimi tendopolisti

ll nostro padre Provinciale, p.Piergiorgio Bartoli, invia a tutti i Tendopolisti una lettera per le festività natalizie. Recanati, 15-12-03   Carissimi, desidero in occasione del Santo Natale e del nuovo anno porgere i miei più sentiti auguri a tutti voi giovani della Tendopoli. Dio ha posto la sua tenda in mezzo a noi, è entrato nella nostra storia, ha condiviso la nostra vita eccetto il peccato e noi l’abbiamo potuto vedere e toccare. Se il Figlio di Dio si è fatto uomo per salvarci vuol dire che agli occhi di Dio noi tutti abbiamo un valore inestimabile, una dignità sublime, altrimenti non si sarebbe compromesso fino a questo punto. Il Natale ci dice allora che Dio ci ama di un amore incredibile. Il Natale di Gesù ha la capacità di dare senso alla nostra vita, di rispondere agli interrogativi più angosciosi dell’uomo, quelli riguardanti la sua origine e il suo destino: una risposta fondata sulla buona e lieta notizia che Gesù Cristo ci ha portato sulla terra. Egli è venuto a dirci che Dio c’è e ama il mondo; ha creato l’uomo e lo chiama alla dignità di figlio di Dio; che l’uomo può essere redento e diventare nuova creatura, sperare di vincere la morte e di vivere eternamente; che l’ultima parola della storia umana sarà di Dio, del suo amore e del suo disegno di salvezza. […]